.Master

.

Navigando sul web, mi è capitato più volte di imbattermi in siti o social dove “qualcuno” si presenta facendo uso improprio del termine “Master”.

E’ davvero “raro” che costui (o costei) scriva semplicemente di aver partecipato a un Master, piuttosto si presenta come Master in Campane Tibetane o asserisce di averlo addirittura “conseguito”.

Ma è altrettanto raro che venga citata donde provenga così tanta conoscenza.

L’ampio percorso di formazione proposto dalla nostra associazione prevede, così, per essere chiari, per quel che concerne l’insegnamento sull’utilizzo delle Campane Tibetane, due “sessioni” denominate corsi e ben sette successivi “incontri” denominati Master.

Abbiamo così “intitolato” questi sette eventi utilizzando detto termine con l’intento di identificarli quali incontri per: arricchire la propria cultura, ampliare la conoscenza, approfondire argomenti e scoprirne di nuovi, perfezionare le capacità operative mettendo a disposizione dei partecipanti oltre 50 anni di esperienza col “suono”.

Avevo già cercato in altre occasioni di far comprendere quanto ora tenterò di spiegare in maniera più esaustiva ma, evidentemente, non sono stato sufficientemente chiaro.

Nessun titolo viene attribuito a chi frequenta un Master in Campane Tibetane, gli viene rilasciato, al termine, il solo attestato di “partecipazione”.

Nessun partecipante ai nostri eventi è mai stato insignito da “titolo” alcuno!

Il reale “conseguimento” di un Master è subordinato al superamento di una prova finale.

Vale l’identico discorso già fatto per quel che riguarda i vari “diplomi” rilasciati in campo olistico, non hanno alcun valore legale anche se corredati dai più disparati loghi di affiliazione poiché, anche se il percorso formativo di qualche associazione, fondazione, accademia… prevedesse un esame finale, non si tratterebbe di un esame di stato, l’unico riconosciuto a norma di legge.

Per quel che compete la nostra associazione, abbiamo deciso di offrire l’opportunità di sostenere un esame (facoltativo) a chi avrà completato il percorso di formazione da noi proposto.

Come precisato prima, l’attestazione riportante il livello di preparazione che varrà rilasciata dopo questo esame, sarà priva di valore giuridico.

Avrà però un sostanziale valore a livello professionale poiché testimonierà le effettive capacità e competenze degli esaminandi: una “garanzia” a tutela delle persone interessate a fruire dei servizi da loro offerti.

E quando arriverà il titolo di maestro?

Il maestro non è un titolo che si può conseguire, non si può acquistare, non è in vendita semplicemente perché… non esiste!

Il maestro è l’espressione dell’autenticità, non dell’apparenza, è consapevolezza reale delle proprie capacità e, ancor prima, con umiltà, dei propri limiti.

Il maestro è colui che non cerca di attrarre a sé gli altri ma colui capace di attenderli per accompagnarli poi nel loro cammino.

Il maestro non è un titolo, è un compito che solo il cuore può assumersi.

Mai la mente, mai la razionalità, mai convenienza alcuna…

                                                                                                                                                                       Col cuore, Dario

.

Master